Il rimorchio da bici che diventa carrello per la spesa

Il carrello della spesa che diventa rimorchio per la bici

Il carrello della spesa che diventa rimorchio per la bici
I programmi di bike sharing si stanno diffondendo sempre di più, anche nelle nostre città. Se ne possono osservare alcuni esempi a Torino, a Genova, a Milano, a Bari, a Brescia, a Cuneo e a Salerno solo per citare alcune città.
E' un servizio utile anche per i turisti che spesso non possono portare con sé la bici dai loro paesi d'origine, ma non vogliono rinunciare ad usarla durante la vacanza.

Ma quando rinunciamo ad usare la bici? Di solito, quando abbiamo carichi da trasportare come, ad esempio, la spesa. Per questo Udi Rimon vuole rendere un servizio maggiore a cittadini e turisti con il suo Tel-O-Porter, un carrello che si attacca al retro della bici e che, staccato, si trasforma in carrello per la spesa. In realtà, naturalmente, potete usarlo per trasportare quello che vi pare, perfino per traslocare nella casa nuova.

Il carrello della spesa che diventa rimorchio per la bici

Progettato specificatamente per il servizio di bike sharing Te-O-Fun di Tel Aviv (ecco il perché del nome), il Tel-O-Porter può portare fino a 45 chili di carico e quando non è attaccato alla bici, potete usarlo come carrello da portare in giro per lo shopping. Al momento è in uso solo in Israele, ma speriamo che diventi talmente popolare da varcare i confini israeliani e giungere fino a noi.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :