Microauguri Intel per i 70 anni di Stephen Hawking

Stephen Hawking con Martin Curley e David Fleming (Intel Labs Europe)

Un wafer di silicio da 300 millimetri personalizzato con l’augurio “Happy Birthday” è il regalo che Intel ha fatto a Stephen Hawking per il suo settantesimo compleanno. L’augurio di buon compleanno è stato stampato centinaia di volte sul wafer, unico nel suo genere ma identico a quelli utilizzati per la produzione di massa dei chip.

I messaggi sono stati “stampati” utilizzando la tecnologia di produzione Intel a 32 nm. Per tracciarli sono state impiegate piste in rame in scala nanometrica, normalmente utilizzate per produrre chip a elevate prestazioni e a basso consumo come quelli dei più recenti smartphone. Ogni lettera ha una larghezza di dieci micron, circa dieci volte più piccola del diametro di un capello umano.

Il regalo, secondo Martin Curley, Vice President di Intel e Director degli Intel Labs Europe è un omaggio ai “rivoluzionari contributi scientifici del Professor Hawking e alla sua notevole perseveranza, che sono fonte di ispirazione per tutti noi”.

Stephen Hawking è direttore della ricerca e fondatore del Centre for Theoretical Cosmology. Cosmos Mk IX, il nuovo supercomputer del centro, “è basato su tecnologia Intel – ha dichiarato Martin Curley – e intende risolvere alcune delle sfide matematiche più complesse che i ricercatori nel campo della ricerca cosmologica devono affrontare. Verrà impiegato per studiare le origini dell’universo, analizzare i dati della radiazione cosmica di fondo a microonde dal satellite Planck e studiare la complessità delle origini con simulazioni della teoria di campo su reticolo di fenomeni non lineari durante le prime frazioni di secondo”.

Cosmos aiuterà a rispondere a domande fondamentali, come ad esempio che cos’è successo nei primi instanti dopo il Big Bang, quali sono stati i semi primordiali che hanno portato alla formazione di galassie, stelle, pianeti e, in ultima analisi, all’uomo?.

Cosmos impiega 1856 core di processori Intel Xeon E5, coadiuvati da 31 coprocessori Intel Xeon Phi, che generano complessivamente prestazioni teoriche di picco di circa 75 TFLOPS (Tera Floating-point Operations Per Second).

Intel ha inoltre annunciato che sponsorizzerà la COSMO 2013 International Conference on Particle Physics and Cosmology, che avrà luogo a Cambridge dal 2 al 6 settembre 2013. È prevista la partecipazione di numerosi relatori di alto profilo, tra cui Stephen Hawking, Brian Cox e David Spergel, che terranno conferenze pubbliche durante l’evento.

 

IBM è la fondatrice dell’industria IT. Quanto conosci di questa azienda? Scoprilo rispondendo alle domande del nostro quiz

Tags :