Graphene: la nuova rivoluzione europea basata sul carbonio

Graphene Flagship

L’Europa lancia Graphene, un progetto di innovazione tecnologica basata sul grafene, che non ha precedenti nella storia: dieci anni di ricerca e un finanziamento di un miliardo di euro. A guidare l’ambizioso programma c’è anche l’italiano Cnr, Cconsiglio Nazionale delle Ricerche.

“Il futuro tecnologico dell’Europa poggia su un foglio di carbonio spesso un atomo. La Comunità Europea ha lanciato a Bruxelles la Flagship ‘Graphene’, uno dei due progetti scelti tra le iniziative che per i prossimi 10 anni, e con un finanziamento di un miliardo di euro, plasmeranno l’innovazione e il futuro tecnologico del continente hanno dichiarato dal Cnr”.

Obiettivo è sviluppare appieno le potenzialità del grafene e di altri materiali bidimensionali, producendo uno spettro di nuove tecnologie che mirano a rivoluzionare molti settori industriali e generare maggiore sviluppo economico su scala europea. Al Consiglio nazionale delle ricerche spetterà la guida delle attività dedicate ai settori energetico e dei materiali compositi.

“Il grafene – spiegano al Cnr – ha innescato un’esplosione di attività scientifica fin dai primi rivoluzionari esperimenti che meno di dieci anni fa portarono alla sua scoperta, premiati con il Nobel per la fisica nel 2010 a Andre Geim e Kostya Novoselov. Stupefacente e versatile, questo materiale è da molti indicato come la piattaforma di partenza per innovazioni tecnologiche profonde in numerosi settori”.

Graphene è il più ambizioso programma di ricerca congiunto mai messo in campo dalla Comunità Europea: coinvolge 126 gruppi di ricerca tra enti, università e industrie in 17 paesi. Le attività, suddivise in 15 aree strategiche, studieranno il grafene per le applicazioni in elettronica, ottica, dispositivi flessibili, materiali compositi e batterie di nuova concezione.

Cosa si attende da quella che è stata definita la nuova rivoluzione basata sul carbonio? “Elettronica di consumo veloce – rispondono dal Cnr -, resistente e flessibile come ‘la carta elettronica’ o cellulari indossabili e pieghevoli, aerei più leggeri ed energeticamente efficienti. Più a lungo termine, innovazioni per le strategie di calcolo e in applicazioni mediche inedite come le retine artificiali”.

Per maggiori informazione: www.graphene-flagship.eu

Tags :