Come difendere la propria privacy da Facebook Graph Search

Come difendere la propria privacy da Facebook Graph Search

Come difendere la propria privacy da Facebook Graph Search
Graph Search, il nuovo motore di ricerca di Facebook, è destinato a cambiare il modo in cui usate il social network, permettendovi di cercare ristoranti in California, cinema a Londra e altre informazioni prendendole dagli aggiornamenti degli status degli utenti.
Questo, per quanto possa sembrare utile, crea qualche problema di privacy. Al momento è disponibile solo per un numero limitato di utenti, ma presto lo sarà per tutti.

Allora, meglio premunirsi e sapere in anticipo come tutelare i propri dati, il proprio profilo e le proprie informazioni, sempre che vogliate farlo, naturalmente.

1. Proteggere i post futuri
Ogni aggiornamento o testo pubblico che vedete su Facebook, che stiate usando un’app mobile o il sito web, avrà un menu a tendina che permette di scegliere chi può accedervi. Tra le opzioni troverete “pubblico” ovvero visibile a tutti, “Amici” ovvero visibile solo ai vostri contatti, oppure “solo io” ovvero nessuno potrà vederlo tranne voi. Queste impostazioni influiscono, oltre che su ciò che possono vedere gli utenti, anche su ciò che Graph Search può indicizzare.

Per fortuna, l’opzione vi ricorda quale impostazione avete usato più di recente, così se trovate una configurazione che fa al caso vostro, non dovrete cercrla ogni volta, ma la troverete come impostazione di defaul la volta successiva.
C’è anche un’opzione “personalizza” che permette di renere visibile il post solo a determinati amici o liste di amici. In più, permette di specificare amici e liste di amici che non possono vedere il post.

Come difendere la propria privacy da Facebook Graph Search

Per creare liste di amici, andate sul link “amici” del vostro profilo: una possibilità può essere quella di creare due liste, una dei contatti con cui pensate di poter condividere tutto e una di coloro nei confronti dei quali volete mantenere una certa privacy.

Ricordate che quando taggate gli amici in una foto, fate un check-in, aggiornate o fate altre cose, questi possono vedere il contenuto novo a prescindere dalla selezione che avete fatto prima. Di default, anche i loro amici possono vedere gli aggiornamenti, i tag etc. Si può disabilitare questa opzione usando l’opzione “personalizza”.

2. Proteggere i vostri post attuali
Il selettore di utenti che possono leggere i vostri post appare anche su quello che c’è già sul vostro diario. Andate sul diario e cliccate su “aggiorna informazioni” per vedere tutte le opzioni. Potete anche limitare il numero di persone che possono vedere le pagine che vi piacciono.
Usate la cronologia delle attività per controllare tutti i”mi piace” che avete cliccato e rimuovere tutto quello che non volete più che si veda.

Come difendere la propria privacy da Facebook Graph Search

Facebook include uno strumento per limitare la visibilitò dei post precedenti ipostati come “pubblici” o “amici degli amici”. Cliccate sull’icona dell’ingranaggio, in alto a destra, poi entrate nelle impostazioni della privacy. Sulla schermata successiva selezionate “limita post precedenti”, leggete il messaggio di conferma e cliccate su “Limita vecchi post” per restringere l’accesso a tutto quello che avete pubblicato ai soli amici.

Potete anche decidere di cambiare le impstazioni di ogni singolo post: è una questione di tempo e di voglia.

3. Proteggervi dai vostri amici
Naturalmente, voi e i vostri aggiornamenti siete solo una parte di Facebook, POi cisonoi vostri amici e le cose che pubblicano sul vostro diario, i post e le foto in cui vi taggano etc. Tutti questi aggiornamenti e foto appartengono ai vostri amici, il che significa che sono loro a controllarne le impostazioni di visibilità anche su Graph Search. Voi, però, non siete del tutto impotenti avanti a questo. Potete infatti evitare che questi post appaiano sul vostro diario e restringere i tag. Questo, a sua volta, limiterà la visibilità su Search Graph.

Come difendere la propria privacy da Facebook Graph Search

Aprite le impostazioni del vostro account dall’icona a ingranaggio e scegliete “diario e tag”. Da lì potete impostare una funzione di controllo dei post che permette di approvare o bloccare ogni tentativo di taggarvi.
Potete anche specificare chi può vedere i post in cui siete taggati e quelli condivisi sul vostro diario.
Naturalmente, potete solo impedire che post e tag appaiano sul vostro diario, ma non che esistano su Facebook sui diari di altri.

[Fonte: Gizmodo USA]

Sei un esperto di Facebook? Mettiti alla prova con il nostro quiz

Tags :