Bimba nata sieropositiva a due anni e mezzo non ha più l’HIV

bimba curata dall'aids

bimba curata dall'aids
Può sembrare difficile da credere, ma dei medici del Mississippi hanno riferito di aver guarito una bambina dal virus dell'HIV. I quotidiani statunitensi riportano la notizia riferita dai medici. Alla bambina è stata diagnosticata l'infezione da HIV alla nascita e adesso, all'età di due anni e mezzo, dopo una terapia a base di farmaci antiretrovirali durata per un intero anno, non c'è alcun segno della presenza del virus nel corpo della piccola.
Ecco cosa scrive il New York Times:

“Se i prossimi studi mostreranno gli stessi effetti in altri bambini, questo cambierà certamente il modo in cui i bambini nati da madri infette possono essere trattate in tutto ilmondo. Le Nazioni Unite stimano che 330.000 bambini sono nati infetti nel 2011 e che più di 3 milioni di bambini in tutto il mondo vivono con l’HIV.
Se la notizia sarà confermata, la bambina nata in Mississippi sarà il secondo caso ben documentato di guarigione al mondo, il che darà un impulso alla ricerca sulla guarigione, cosa che fino a qualche anno fa appariva virtualmente impossibile”.

Naturalmente bisogna essere cauti. Ci sono ancora delle verifiche da fare da parte della comunità scientifica e anche se appare chiaro che la bambina attualmente non risulta sieropositiva, c’è da verificare se mai lo sia risultata veramente in precedenza. La dottoressa Deborah Persaud, docente associata al Johns Hopkins Children’s Center e alla testa del team che ha seguito la bambina, sostiene che cisono prove certe che la bambina sia nata HIV+.

Sono già in programma studi per verificare se trattamenti aggressivi simili possano funzionare su altri bambini HIV positivi e se questa cura possa essere ampiamente verificata, compresa e ripetutta. Certo la notizia sembra proprio quella di un passo nella direzione giusta.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :