Uber: il taxi di lusso si chiama con l’app

uber_606

uber_606

Solo Audi, Mercedes o BMW. E solo prenotazione via app e pagamento con la carta di credito. Di che si tratta? Di Uber, un servizio alternativo di taxi di lusso lanciato da una startup americana e che da San Francisco si è espanso a macchia d’olio in 25 città del mondo e ora è approdato anche a Milano.

Uber funziona come un servizio di taxi, ma la prenotazione avviene tramite un’app disponibile per iPho. Cerchi l’autista più vicino, lo chiami, ti metti d’accordo sul costo del passaggio, paghi con carta di credito e aspetti i cinque minuti (massimo) richiesti per farti venire a prendere.

Gli autisti di Uber devono avere una vettura con meno di cinque anni e sono selezionati attraverso un test che li valuta sia per la conoscenza delle strade (in fin dei conti, oggi, con il GPS…) ma anche (e soprattutto) per l’educazione e la cortesia.

Le auto Uber saranno autorizzate a percorrere le corsie preferenziali destinate al servizio pubblico. L’auto di lusso, preferibilmente nera, può essere usata da più persone.

uber

 

Tags :