La sedia che fa assumere la postura corretta ai ragazzi delle scuole

la sedia da scuola che insegna la giusta postura

la sedia da scuola che insegna la giusta postura
Se siete genitori, ma anche se siete figli, sapete che stare 8 ore seduti ad una scrivania non è la cosa ottimale per lo sviluppo dei ragazzi e per la loro postura. Tuttavia, questa sedia con le ruote dello studio di design di Dublino Perch punta a far stare i ragazzi ben dritti, comodi e ben inseriti nella forma della sedia stessa.
Quella della postura durante le sessioni di studio o di lavoro alla scrivania è un problema noto e di lunga data che si aggrava sempre di più dato che con il passare degli anni sono aumentate le ore che passiamo seduti, non solo per studio per lavoro.

La soluzione arebbe sedersi in modo che le ginocchia formino un angolo di 90 gradi e lo stesso faccia la schiena con il bacino. Ma diciamoci la verità: chi resiste più di 10 minuti in questa posizione?
La sedia Ray, invece, ispirata all’omonima famiglia di animali amrini (le razze), è pensata per risultare comoda senza costringere chi vi si isede ad assumere posizioni scorrette. Ecco come la spiegano i suoi designer:

“Ray si basa su una tecnologia brevettata che incoraggia gli studenti a “auto sorreggersi” impegnando i piedi e i muscoli principali costantemente durante il giorno. I micromovimenti originano dalla sedia, che è fatta di plastica sottile che si deforma molto facilmente. Dato che è così felssibile, chi vi si siede, apre le gambe per equilibrarsi, come si farebbe a cavallo. In questo modo il bacino ruota verso il basso e la posizione della psina dorsale si neutralizza. In questo modo i ragazzi potranno evitare di incorrere in quei problemi legati alla postura sbagliata che influenza la psina dorsale”.

la sedia da scuola che insegna la giusta postura

Questa linea di sedie è già stata adottata dalle scuole in Scandinavia , nel Regno Unito e in Germania. Sarebbe bello vederle anche nelle nostre scuole, ma al momento sembra decisamente unmiraggio considerati i problemi di finanziamenti che stanno vivendo.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :