Microsoft indagata per corruzione di funzionari stranieri (anche italiani)

microsoft windows 8

microsoft windows 8
Stando a quanto riporta il Wall Street Journal, il governo federale degli Stati Uniti, Washington, per intenderci, starebbe indagando Microsoft per corruzione. Una fonte anonima ha riferito che Microsoft avrebbe pagato dei funzionari di governi stranieri per ottenere contratti per i suoi software.
Secondo l'articolo del WSJ, il Dipartimento di Giustizia (l'equivalente del nostro ministero) e la Securities and Exchange Commission stanno approfondendo denunce anonime secondo le qualiMicrosoft avrebbe pagato funzionari in Cina, Romania e Italia.

Si pensa che l’azienda possa aver violato il Foreign Corrupt Practices Act secondo cui le aziende quotate in borsa non possono offrire denaro ai governi stranieri.
Nel caso della Cina, Microsoft avrebbe assunto un’azienda esterna per condurre un’indagine durata 10 mesi la quale avrebbe scoperto che non ci sarebbe stato alcun illecito.

Ecco, invece, cosa scrive il WSJ a proposito dell’Italia:
“Secondo quanto riportano le fonti, le agenzie (governtive statunitensi, ndr) stanno esaminando i rapporti di Microsoft con i consulenti in Italia specializzati in programmi di fidelizzazionie dei clienti. Le accuse ricevute sostengono che L’unità italiana di Microsoft avrebbe utilizzato questi consulenti come veicoli per elargire regali e viaggi a funzionari italiani addetti agli appalti in cambio di affari con il governo”.

In un post pubblicato su un blog, Microsoft sminuisce quanto riportato dal WSJ spiegando che è importante che il governo indaghi su accuse del genere e che che è buona norma che lo faccia. Microsoft, comunque, non ha negato né confermato l’indagine, ma ha dichiarato che se ci fosse un’indagine, non rilascerebbe dichiarazioni. Ognuno tragga le conclusioni che crede.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :