Internet, battuto record mondiale di velocità, la tecnologia è italiana

internet

internet

Una trasmissione di dati via internet così veloce da conquistare il record mondiale, ben mille miliardi di bit, cioè un terabit al secondo: la tecnologia da record è italiana ed è nata dalla collaborazione fra la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, il Laboratorio Nazionale di Reti Fotoniche del Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni (Cnit) e l’azienda Ericsson.

Il record precedente segnava 448 milioni di bit al secondo. Questo test è stato portato avanti in Australia grazie al gestore Telstra, nel collegamento fra Sydney e Melbourne. ”Impieghiamo tecnologie sviluppate da noi per aumentare la velocità senza aumentare l’utilizzo della banda”, ha raccontato all’Ansa Luca Potì, Area Leader di Hight Capacity Optical Communication dell’Istituto TeCIP, ricercatore che ha sviluppato la tecnologia.

Il tutto si basa su un sistema di compressione che aumenta a dismisura la quantità di dati trasmessi nelle attuali reti a fibra ottica. Tra quattro anni questa velocità record, per ora solo sperimentata, potrà essere realtà, dicono i ricercatori e le aziende.

I dati viaggeranno a una velocità oggi impensabile, se non in laboratorio, grazie a luce e silicio, i due componenti principali della tecnologia fotonica, permettendo facilità di comunicazione per gli utenti e, soprattutto, la messa in opera di centrali e di infrastrutture “green”, dalle dimensioni ridotte e dai consumi energetici decisamente più contenuti. Un cambiamento giudicato epocale.

Con questa velocità record potrebbero essere scaricati 25 DVD al secondo, garantire 50.000 connessioni Adsl a 20 milioni di bit al secondo o trasmettere in simultanea 300.000 video ad alta definizione o compiere 200 milioni di chiamate voip e 15 milioni di video chiamate. E non è finita qui: l’obiettivo dei ricercatori è arrivare a una velocità raddoppiata rispetto a questo record, cioè 2 terabit al secondo entro il prossimo dicembre.

 

Tags :