Arriva l’anagrafe dei conti correnti

anagrafe-conti-correnti

anagrafe-conti-correnti

Per combattere l’evasione fiscale, verrà attivata l’Anagrafe dei rapporti finanziari. Il “Grande Fratello” permetterà di avere una vera è propria anagrafe dei conti correnti, dei depositi, dei contratti derivati, fondi pensioni, investimenti vari, acquisti di oro e preziosi, utilizzo delle carte di credito e persino delle cassette di sicurezza.

Il direttore dell’Agenzia delle Entrate, Attilio Befera, ha firmato il provvedimento previsto dal decreto “salva Italia”,che rende operativo questo strumento.

Contratti derivati, fondi pensioni, acquisti di oro e preziosi. Tutto verrà trasmesso all’Agenzia delle Entrate

I primi dati inizieranno ad affluire a fine ottobre e saranno relativi al 2011. Poi a marzo 2014 quelli del 2012. Quindi di aprile in aprile quelli dell’anno precedente.

Attraverso il SID (Sistema di Interscambio flussi Dati), ogni singolo operatore finanziario invierà i nostri dati all’Agenzia delle Entrate.

I dati e le informazioni relativi all’anno 2011 vanno inviati entro il 31 ottobre 2013. Quelli relativi all’anno 2012 vanno entro il 31 marzo 2014. A regime, gli operatori finanziari dovranno effettuare la comunicazione annualmente e trasmetterla entro il 20 aprile dell’anno successivo a quello al quale sono riferite le informazioni.

L’argomento viene sviluppato e si ha la possibilità di avere maggiori informazioni

su www.corriere.it

[Francesca Delaurenti]

 

Tags :