payleven, il sistema di pagamento mobile che vuole conquistare l’Italia

payleven

payleven
Forse avete già sentito parlare di payleven o, magari, siete già degli utenti di questo servizio di pagamento creato da una startup giovane e intraprendente che ha una sede anche in Italia.
L'azienda ha da poco annunciato di essere stata autorizzata ad operare come Istituto di Pagamento dal Financial Services Authority (FSA) di Londra. Il riconoscimento è arrivato dopo aver riscontrato nel dispositivo mobile Chip&PIN di payleven gli standard di sicurezza necessari.

Inoltre, quasi contemporaneamente, payleven è diventata socio ufficiale dell’Associazione Italiana Istituti di Pagamento e di Moneta Elettronica (A.I.I.P.) ed entra nel programma mobile POS di MasterCard.
Lanciato sul mercato italiano con un progetto pilota a settembre 2012, payleven conta già un buon numero di esercenti abilitati al servizio e che stanno già effettuando transazioni. Basta un piccolo lettore abbinato ad uno smartphone o un tablet (sia iOS che Android) su cui scaricare l’applicazione, per trasformare i dispositivi in POS portatili ed iniziare ad accettare i pagamenti con carte di credito e bancomat.

Un sistema, dunque, adatto sia ai professionisti che alle piccole e medie imprese, ovvero alla maggior parte del mondo dell’impresa italiana. E infatti, proprio in Italia l’azienda punta a raggiungere i 50.000 esercenti entro la fine di quest’anno. Per entrare a far parte del circuito basta poco: l’app sul dispositivo mobile, la registrazione sul sito www.payleven.it e il dispositivo lettore associato che viene inviato al commerciante.

A quel punto, si può iniziare trasformando in Pos portatile qualsiasi telefono o tablet. Oltre ai pagamenti, l’app permette di gestire lo storico delle transazioni, eventuali rimborsi e le ricevute. Sul sito di payleven sono disponibili alcuni utli video tutorial che spiegano passo a passo il funzionamento e l’installazione di app e dispositivo.

[Fonte: payleven]

Tags :