Calimero fa 50 anni, il suo futuro è in 3D

calimero

calimero

Calimero, piccolo e nero. Anche se è ormai adulto, spegne 50 candeline quest’anno, il pulcino creato da Nino e Toni Pagot e di Ignazi Conaghi, è pronto per il futuro in 3D. La festa, l’omaggio, lo prepara a Calimero il Future film festival di Bologna il primo evento in Italia dedicato alle tecnologie applicate all’animazione, al cinema, ai videogame e ai new media che si chiuderà domani.

Tra gli “eventi speciali” del Festival oggi ci sarà l’omaggio – a cura di Mario Serenellini – a Calimero: una vera icona dell’animazione made in Italy, che nel 2013 compie cinquant’anni e per l’occasione sarà festeggiato con una ricca antologia dagli spot degli anni ’60 alle serie come Le avventure di Calimero e Priscilla. Essenzialità del tratto e dei colori, grande capacità comunicativa con l’uovo originario dal quale è nato che non si è mai dischiuso del tutto e gli rimane in testa. Calimero, nato da Carosello, è un pezzo nobile della pubblicità italiana e della creatività nostrana. È diventato un mito, un archetipo, portando con la sua figura anche il tema dell’accettazione di sé e degli altri.

Come capita con molti personaggi animati del passato, si veda il caso dei Puffi, Calimero sarà “reinverdito” dalla tecnologia 3D . In anteprima mondiale, a Bologna ci sarà un assaggio della nuova serie prevista per il 2014 : la prima volta di Calimero in 3D. Si tratta di 104 puntate di 12 minuti, prodotte dai francesi Gaumont/Alphanim e TF1, con lo Studio Campedelli e Rai Fiction per l’Italia, e ci sarà anche lo studio torinese Animoka. La distribuzione sarà di Disney Europa. Auguri Calimero!

[Francesca Delaurenti]

Tags :