L’oscar italiano dei videogames assegnato ad Assassin’s Creed II

AssassinsCreed

AssassinsCreed

È Assassin’s Creed III il vincitore della prima edizione del Drago D’Oro, il premio italiano dedicato al videogioco dell’AESVI, l’Associazione dell’industria videoludica. L’annuncio è stato dato ieri nel corso dell’evento di premiazione che si è svolto presso il Limelight di Milano, al quale hanno partecipato protagonisti dell’industria, personaggi istituzionali e celebrity, attraversare un red carpet d’eccezione, per consegnare le ambite statuette.

A sancire il successo del videogames, il boom di vendite, oltre 55 milioni di copie vendute in tutto il mondo, con oltre 460mila fan sulla pagina italiana di Facebook e circa 25 milioni di visualizzazioni dei video sulla pagina italiana di YouTube.

La saga di Ubisoft, che ha esordito nel 2007, è dunque arrivata al terzo ed ultimo episodio della trilogia principale. Assassin’s Creed III è un’entusiasmante avventura tra Guerra di Indipendenza Americana e futuro prossimo, ambientato nel Nord America del 18esimo secolo. Il protagonista, nella nuova ambientazione, è il mezzosangue pellerossa Connor Kenway, il cui vero nome è Ratonhnhaké:ton, letteralmente “vita piena di graffi”.

28 le statuette del Drago D’Oro consegnate nel corso della serata. Oltre al premio per il Videogioco dell’Anno, andato ad Assassin’s Creed III, sono stati assegnati altri 24 riconoscimenti per le eccellenze nelle singole categorie e 3 premi speciali, il Premio Speciale della Giuria della Critica, il Premio Speciale Giuria Tecnica e il Premio Speciale Sorpresa dell’Anno.

Per curiosità, riportiamo l’elenco di tutti i premiati:

l’elenco di tutti i premiati:

Categoria popolari

Videogioco dell’Anno: Assassin’s Creed III (Ubisoft)

Miglior Videogioco per Xbox 360: Halo 4 (Microsoft)

Miglior Videogioco per PS3: Assassin’s Creed III (Ubisoft)

Miglior Videogioco per Wii/Wii U: Zombi U (Ubisoft)

Miglior Videogioco per PC: Far Cry 3 (Ubisoft)

Miglior Videogioco per PS Vita: Uncharted Golden Abyss (Sony PlayStation)

Miglior Videogioco per NDS/3DS: Il Professor Layton e la Maschera dei Miracoli (Nintendo)

Miglior Videogioco Mobile: The Walking Dead (Telltale Games)

Categorie tecniche

Miglior Videogioco d’Azione: Dishonored (Bethesda Softworks)

Miglior Sparatutto: Borderlands 2 (2K Games)

Miglior Videogioco di Ruolo: Dragon’s Dogma (Capcom)

Miglior Videogioco Sportivo: Fifa 13 (Electronic Arts)

Miglior Videogioco di Corse: F1 2012 (Namco Bandai)

Miglior Picchiaduro: Tekken Tag 2 (Namco Bandai)

Miglior Videogioco Casual: Skylanders Giants (Activision Publishing)

Premio Speciale Giuria Tecnica: Mass Effect 3 (Electronic Arts)

Premio Sorpresa dell’Anno: Dishonored (Bethesda Softworks)

Categorie artistiche

Miglior Sceneggiatura: Spec Ops: The Line (2K Games)

Miglior Personaggio Protagonista: Comandante Shepard (Mass Effect 3 – Electronic Arts)

Miglior Personaggio Non Protagonista: Nick Carlyle (Lollipop Chainsaw – Warner Bros)

Miglior Ambientazione: Journey (Sony PlayStation)

Miglior Gameplay: Dishonored (Bethesda Softworks)

Miglior Grafica: Far Cry 3 (Ubisoft)

Miglior Multiplayer: Guild Wars 2 (NCSoft)

Miglior Colonna Sonora: Max Payne 3 (Rockstar Games)

Miglior Videogioco Indipendente Internazionale: Papo & Yo (Minority)

Miglior Videogioco Indipendente Italiano: Battleloot Adventure (Digital Tales)

Premio Speciale Guria della Critica: Journey (Sony PlayStation)

[Francesca Delaurenti]

Tags :