Google nei parchi nazionali: percorri i sentieri con Street View

google_parchi

google_parchi

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso, il Parco Nazionale Abruzzo Lazio e Molise e il Parco Nazionale della Sila, finiscono su Google con Street View. Le tre aree naturalistiche potranno essere visitate su Google e su www.naturaitalia.it grazie alla collaborazione tra Google, il Ministero dell’Ambiente e Federparchi. Rimanendo a casa – senza nulla togliere alla bellezza di passeggiare realmente in mezzo al verde – sarà possibile percorrere i sentieri dei Parchi Nazionali, pianificare itinerari e al tempo stesso ammirare i panorami più belli d’Italia, direttamente dal computer di casa, dallo smartphone e dal tablet.

Per pianificare itinerari o anche per visitare virtualmente le più belle aree naturalistiche italiane basterà affidarsi al solito StreetView, il servizio gratuito di Google Maps che consente di vedere le foto panoramiche a livello stradale già utilizzato nelle città, nei siti archeologici e in numerosi altri luoghi del pianeta.

Ecco quali sono i sentieri su cui sarà sperimentata la passeggiata virtuale: nel Parco Nazionale di Abruzzo, Lazio e Molise saranno Sentiero Rio Torto, Sentiero Camosciara, Sentiero La Saliceta, Sentiero Val Fondillo; nel Parco Nazionale Gran Paradiso Sentiero Ceresole Reale – Colle del Nivolet e Sentiero Cogne-Valnontey-Valmiana e nel Parco Nazionale della Sila Sentiero Lago Cecita – Centro Visite Cupone. Grazie al suo complesso sistema di telecamere installate a bordo di mezzi speciali come il triciclo “trike” di Google e in grado di scattare foto in movimento, i tecnici di Mountain View hanno percorso, fotografato e messo in rete i sentieri più belli dei tre parchi nazionali. L’iniziativa avviata con Google e Federparchi – commenta il ministro dell’Ambiente, Corrado Clini – è di grandissimo interesse per il ministero dell’Ambiente ma, soprattutto per gli italiani che avranno un’opportunità in più e una modalità innovativa per fruire del nostro grande patrimonio naturalistico. Percorrere ‘virtualmente”’sette sentieri di tre dei più bei parchi d’Italia rappresenta una occasione di conoscere, di viaggiare con gli occhi, ma anche un forte stimolo al turismo coniugando interesse per la natura, tecnologia, strumenti della rete, con un’offerta orientata al pubblico giovanile che è particolarmente attento ai temi e ambientali”.

La collaborazione tra il ministero dell’Ambiente e Google, nei prossimi mesi, prevede la mappatura di altri parchi ma non solo. A breve nuovi sistemi di riprese creati ad hoc permetteranno di visitare online i nuovi sentieri e percorsi articolati, che andranno ad aggiungersi al Geoportale Nazionale www.pcn.minambiente.it, una sorta “biblioteca” sul web contenente la cartografia del territorio italiano.

[Francesca Delaurenti]

Tags :