Emotion Sense, lo smartphone diventa uno psicoterapeuta tascabile

emotion-sense

emotion-sense

Emotion Sense, un’app massa a punto da un gruppo di ricercatori della University of Cambridge che, registrando l’umore dell’utente in vari momenti della giornata e sfruttando i vari sensori del dispositivo, potrebbe essere in grado di trasformare il proprio smartphone in una sorta di psicoterapeuta tascabile

Il dispositivo sarà in grado di raccogliere numerosi dati relativi alle modalità di utilizzo del telefono. Utilizzando il GPS, l’accelerometro ed il microfono dello smartphone Emotion Sense terrà traccia dei movimenti dell’utente, delle sue attività e della rumorosità dei luoghi nei quali si reca e, più volte al giorno gli sottoporrà brevi questionari per indagare sul suo umore.”Oggi ogni smartphone contiene numerosi sensori che permettono di avere notizie su vari aspetti della propria vita, come ad esempio quanto si è attivi, o quanto si è stati socievoli nelle 24 ore precedenti. Nel lungo periodo, speriamo di essere in grado di estrarre quei dati, in modo da poterli utilizzare, ad esempio, per scopi terapeutici”, sostiene Neal Lathia, ricercatore associato del laboratorio di informatica di Cambridge, tra gli sviluppatori del progetto.

Nessuna preoccupazione per quanto riguarda la privacy, assicurano dall’Inghilterra: tutti i dati raccolti verranno immagazzinati su un server alla University of Cambridge, e potranno essere utilizzati soltanto per scopi relativi alla ricerca dai membri del team del progetto, tra i quali figura anche l’italiano Mirco Musolesi dell’università di Birmingham.

[Francesca Delaurenti]

Tags :