Con Play Music Google dichiara guerra a Spotify e Pandora (e batte Apple sul tempo)

google play music

google play music
Come ampiamente anticipato da rumors e indiscrezioni giunte fino alle ultime ore prima dell'evento Google, da San Francisco Big G ha lanciato il suo servizio di streaming musicale sotto abbonamento: Google Play Access.
Il servizio sarà attivo da oggi negli Usa e costerà 10 dollari al mese, ma tutti avranno un periodo di prova gratuito di 30 giorni e i primi che si abboneranno pagheranno solo 8 dollari al mese.

Da quello che si è visto a San Francisco, si tratta di un servizio on-demand che incontra la radio e include tutte le opzioni di personalizzazione che vi aspettereste di trovare. Funziona da web, su smartphone e tablet.
A Google mancava da tempo un servizio di streaming con il quale rispondere ai vari Spotify e Pandora. E adesso c’è. Google Music è certamente un ottimo servizio di storage cloud su cui conservare le vostre tracce, ma alla fine è solo uno store dove comprare tracce e album.

Il problema, naturalmente, è che Google è un colosso il che complica le cose quando si tratta di negoziare con altri giganti come le etichette musicali per avviare nuovi progetti.
E poi, Pandora e Spotify hanno già dalla loro una gran quantità di utenti. Google ha certamente l’imponenza dalla sua parte e ocn questa mossa brucia Apple sul tempo, ma loro hanno iniziato il business in questo campo. Vedremo cosa succederà.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :