WUZ.it: il social network per gli amanti dei libri

wuz

wuz

Presentato ieri al Salone del Libro di Torino ,WUZ.it storico sito italiano su libri ed editoria, (ex Alice.it)  che dopo anni al servizio dei lettori e dopo aver raccolto intorno a sé una base numerosissima di aficionados, addetti ai lavori e semplici curiosi, decide di aprire le porte della redazione a tutti i suoi lettori, invitando questa straordinaria community a dire la propria con il piglio competente e appassionato che da sempre la contraddistingue.

Una community del libro che con i suoi interventi e contributi affiancherà, integrandolo e rendendolo un vero work in progress, il flusso di informazioni e approfondimenti su libri, scrittori ed editoria che la redazione produce.

“Il nuovo WUZ è nato. – ha dichiarato Giulia Mozzato, direttore di WUZ.itAbbiamo lavorato per rendere il nostro sito un luogo di condivisione, una piazza dove scambiarsi opinioni sull’ultimo libro del nostro autore preferito, dove raccontare quello che ci ha entusiasmato o deluso delle ultime pagine lette, dove dare vita a gruppi di lettori in cui il confronto sia all’ordine del giorno. Con il nuovo WUZ abbiamo voluto dare la possibilità agli utenti di far parte della nostra redazione. Crediamo molto in questa che abbiamo definito un’evoluzione social, un cambiamento dovuto e voluto, che ci colloca al passo con i tempi, che rappresenta per noi un grande arricchimento in termini di contenuti e partecipazione della rete.”

Il nuovo WUZ si presenta con una veste grafica completamente nuova, per poter offrire agli utenti un’esperienza di navigazione fluida e intuitiva. Già da oggi sarà possibile registrarsi, ottenendo un profilo personale tramite il quale condividere  la propria libreria, inserire le proprie recensioni, votare i libri letti e fare molte altre cose. I contenuti prodotti dalla redazione verranno dunque affiancati da quelli prodotti dagli utenti: questa reciprocità sarà il vero punto di forza di WUZ e farà la differenza, rendendo pubblico un laboratorio ricchissimo e vivace di dibattito sui libri e le storie che in essi sono contenute. Il sito – che può contare su un database di 1.500.000 titoli – raccoglie a oggi oltre duemila interviste e oltre diecimila recensioni.  Questo archivio importante costituirà una base sulla quale continuare a costruire, con il contributo di tutta la community, un punto d’osservazione privilegiato per tutti coloro che amano leggere e condividere la propria passione per i libri.

WUZ diventa oggi un social network che al centro della propria identità pone l’amore per i libri – meravigliosi strumenti per far circolare le storie e le idee fra la gente – e la consapevolezza che il web sia un alleato formidabile per permettere a quelle stesse idee e storie di trovare nuovi lettori.

Tags :