Inaugurato ad Ancona il Laboratorio di Simulazione Navale

Simulatore-navale

Simulatore-navale

È stato inaugurato oggi all’Istituto di Istruzione Superiore “Volterra – Elia” di Ancona, il Laboratorio di Simulazione Navale, strumento di altissima tecnologia a servizio della formazione degli studenti e del personale del mare. Primo esemplare al servizio del Medio Adriatico e tra i più evoluti in Italia, il simulatore diventerà punto di riferimento del settore nautico non solo per il Centro Italia ma anche per la Costa balcanica.

Il Laboratorio nasce grazie a “Naviotica”, progetto elaborato dall’Istituto “Volterra – Elia” d’intesa con la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Ancona e con il supporto del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca; la realizzazione del Laboratorio è stata resa possibile anche grazie alla fattiva collaborazione della Provincia di Ancona e del Consorzio Navale Marchigiano. Il Laboratorio ricrea fedelmente la plancia di una nave e permette di simulare in modo estremamente realistico le diverse condizioni di navigazione, consentendo di esercitarsi nelle procedure più delicate, come le manovre di entrata e uscita dai porti e manovre anticollisione. Grande soddisfazione è stata espressa dalle autorità presenti per una risorsa importante a beneficio del mondo della scuola, delle professioni legate al mare e dell’industria nautica. In apertura l’assessore al Lavoro e alla formazione della Regione Marche, Marco Luchetti, ha sottolineato l’importanza del Laboratorio nel fornire ai giovani competenze di alto profilo indispensabili nella pratica del lavoro, soprattutto in un contesto occupazionale critico. Patrizia Cuppini, dirigente scolastico dell’Istituto “Volterra – Elia”, ha messo in evidenza il grande lavoro di squadra tra Istituzioni che ha permesso il raggiungimento di questo risultato, ricordando che il Laboratorio sarà prezioso per gli studenti ma non solo: ospiterà corsi professionali e sarà in grado di fornire certificazioni internazionali. Per l’ammiraglio Giovanni Pettorino, direttore marittimo delle Marche e comandante del Porto di Ancona, l’attivazione del Laboratorio colma una lacuna del Comparto marittimo del Medio Adriatico e rappresenta uno strumento importante per garantire le migliori condizioni possibili per la sicurezza della navigazione e la salvaguardia dell’ambiente marino; Pettorino non ha mancato, inoltre, di rivolgere un omaggio commosso alle vittime del disastro al porto di Genova. Sono intervenuti inoltre il prefetto di Ancona, Alfonso Pironti; Michele Calascibetta, direttore generale dell’Ufficio Scolastico regionale delle Marche; Paolo Manarini, dirigente del Dipartimento Governance e Finanza della Provincia di Ancona; Stefano Tricoli, presidente del Gruppo Ormeggiatori Ancona.

La giornata inaugurale ha visto un’ampia adesione da parte di rappresentanti del mondo militare, delle istituzioni del territorio e del comparto nautico, oltre ovviamente all’entusiastica partecipazione degli studenti dell’Istituto “Volterra – Elia”.