Amazon: per la nuova sede di Seattle tre biosfere di vetro

amazon

amazon

Il nuovo quartier generale di Amazon a Seattle avrà tre biosfere, tre costruzioni di vetro che ospiteranno piante provenienti da tutto il mondo. Annunciata nell’autunno del 2012 da NBBJ, la nuova sede del colosso informatico vedrà dunque aggiungere queste nuove strutture al progetto già esistente, nel cuore della città universitaria.

L’obiettivo finale è quello di creare un ambiente di lavoro più simile ad un parco che ad un banale ufficio. Il piano prevede inoltre tre torri di 37 piani integrate direttamente con gli spazi aperti esterni, i parchi, e tetti verdi e le installazioni d’arte. In origine, il cuore del campus conteneva un parco pubblico e un volume rettangolare basso, dal design piuttosto indefinito ma col tetto verde. NBBJ ha però rivisto un po’ il progetto, aggiungendo ai grattacieli le tre biosfere. Amazon punta al record. La società intende costruire un totale di 3,3 milioni di metri quadrati di uffici su tre blocchi, acquistati nel dicembre 2012 per 207,5 milioni di dollari. Se completato, sarebbe il centro più grande di sempre, formato dalle torri e dalle tre cupole. La cupola più grande avrà un diametro di circa 46 metri, mentre la più piccola di circa 14. In altezza misureranno da un massimo di 32 ad un minimo di 30 metri. All’interno dei volumi sferici vi saranno uffici, sale da pranzo, sale riunioni, saloni e spazi commerciali pubblici su entrambe le estremità. Le zone botaniche saranno poi caratterizzate da una serie di piante, dagli alberi secolari alla vegetazione d’alta quota. Le strutture in acciaio e vetro ad alta trasparenza forniranno al verde luce naturale e aria fresca. NBBJ progetterà le strutture per soddisfare la certificazione LEED Gold, che contribuirà a ridurre al minimo l’uso dell’energia. Secondo il SeattleTimes, inoltre, le sfere potranno anche migliorare l’aspetto delle vie attorno, riqualificando il parco pubblico e riducendo l’impatto delle ombre.

Tags :