Anonymous Italia attacca il sito del ministero degli Interni

anonymous attacca il sito del ministero degli interni

anonymous attacca il sito del ministero degli interni
Il gruppo di hacker noto con il nome di Anonymous Italia ha attaccato ieri il sito del Ministero degli Interni. L'attacco, rivendicato sul blog definito ufficiale, è stato rivendicato come risposta agli arresti.
eseguiti qualche settimana fa ai danni di alcuni presunti attivisti del collettivo.
Gli hacker hanno scaricato alcuni file non noti dal sito del ministero, rendendoli pubblici e scaricabili.

Tra questi, alcuni documenti riguardanti l’acquisto di navi destinate, secondo quanto si legge sullo stesso blog, anche all’allontanamento di barconi carichi di persone che cercano di raggiungere le nostre coste.
“Con questa operazione – si legge sul blog di Anonymous Italia – vogliamo anche portare il nostro contributo alla trasparenza delle Istituzioni.

La conoscenza è libera, vieppiù quella che riguarda il potere nei suoi apparati amministrativi. Norme e leggi emanate dallo Stato e spesso fatte valere con spietata assolutezza ci opprimono come un’invisibile camicia di forza. (…) Migliaia di telecamere spiano le nostre azioni quotidiane, i dati in ultima analisi arrivano alle forze dell’ordine; anche i nostri gusti e le nostre abitudini sono mappati sfruttando l’uso della rete.

Tuttavia per una volta i potenti signori dei Ministeri invece di occuparsi di violare la privacy di ignari esseri umani, dovranno preoccuparsi di tutelare la propria”.
Se volete leggere il documento per intero, potete farlo cliccando qui.

Tags :