Apple, una batteria curva per l’iWatch

apple

Novità in casa Apple: il colosso californiano ha brevettato una batteria curva per dispositivi elettronici portatili. Secondo gli esperti, si tratterebbe di un nuovo tassello nel mosaico che porterebbe al lancio di un iWatch. Questa batteria non servirebbe, infatti, per gli attuali iPhone e iPad, ma potrebbe adattarsi a un oggetto più piccolo, l’orologio intelligente appunto.

Il nuovo brevetto, depositato già a gennaio di quest’anno, parla di una batteria curva per facilitare l’uso efficiente dello spazio. Ovviamente, dagli Stati Uniti, nessun commento ufficiale su questo piano di sviluppo. L’unica sicurezza che possiamo avere è quella relativa alla capacità di Apple di costruire il prodotto. L’azienda Corning, creatrice del Gorilla Glass per iPhone, aveva annunciato di essere riuscita a realizzare uno schermo flessibile, chiamato Willow. “Questa nuova tipologia di schermo -ha confermato Pete Bocko, uno degli sviluppatori di Willow- può essere avvolta intorno ad un oggetto cilindrico, vedi il polso di un essere umano”. Anche il sito cinese di gadget, Tech.163, ha riferito che la società ha iniziato lo sviluppo di un orologio con Bluetooth e un display da 1,5 pollici. C’è dunque grande curiosità intorno al nuovo prodotto dell’avveniristica categoria degli indossabili. Diverse fonti, a partire dal sito Izvestia.ru e da Appleinsider, annunciano anche dell’avvenuta registrazione del marchio iWatch in Russia, senza ricorrere a società terze o prestanome. Questo fatto sarebbe avvenuto al Rostpatent, servizio federale russo per la protezione della proprietà intellettuale. Un’analoga registrazione, ricordiamo, sarebbe già stata compiuta in Jamaica il 3 dicembre 2012. Questo fatto ci fa riflettere sulla notizia che arriva dalla Russia: in giro per il mondo il nome iWatch è già stato registrato da altre aziende. Questo potrebbe causare problemi ad Apple. E non si tratterebbe della prima volta: in passato l’azienda statunitense ha già avuto problemi sulle questioni di registrazione, vedi il nome iPhone, ceduto da Cisco dopo una lunga trattativa. Ora non resta che attendere ulteriori sviluppi della questione: a breve da Cupertino potremmo avere interessanti novità.

Tags :