Parrot svela le novità nel mercato dei droni

ARDrone2

ARDrone2

Parrot al 50° International Paris Air Show – Le Bourget, svela tutte le proprie novità nel mercato dei droni. Guidate dal successo di AR. Drone, dal 2010 le vendite di droni per il comparto consumer hanno superato il mezzo milione in tutto il mondo.

Parrot offre agli appassionati AR.Drone 2.0 la possibilità di sperimentare  voli ancora più sorprendenti:
• Voli visualizzabili in 3D, archiviazione di video e localizzazione GPS grazie al nuovo
modulo Flight Recorder;
• L’accesso alla funzione Director Mode per riprendere il mondo dal cielo, come un
professionista;
• Aumento del tempo di volo del 50% grazie a una nuova batteria ad alta densità.
ARDrone2_outdoor
Flight Recorder: così come le scatole nere sono di serie sugli aerei commerciali, da oggi anche Parrot AR.Drone 2.0 offre la possibilità di utilizzare il nuovo sistema Flight Recorder, che permette di salvare dati di volo e informazioni con localizzazione GPS. Quando collegato a Parrot AR.Drone 2.0, questo modulo può salvare la posizione esatta del quadricottero durante ogni volo, con precisione (+/- 2 metri).I dati raccolti possono essere visualizzati in 3D e analizzati attraverso le mappe AR.Drone Academy.Dotato di una memoria flash da 4GB, Flight Recorder è anche in grado di registrare circa due ore di video in HD. Questi contenuti possono essere facilmente condivisi con la community AR.Drone tramite AR.Drone Academy. Inoltre, Flight Recorder consente l’accesso a due ulteriori feature uniche: Modalità di pilotaggio « Click & Go » e Funzionalità « Return Home ».

Director Mode: I piloti che utilizzano iPhone, iPad o iPod touch  possono beneficiare della feature Director Mode, disponibile attraverso l’app di pilotaggio di Parrot AR.Drone 2.0.
Questa funzione dà ai piloti la possibilità di creare video armoniosi utilizzando nove movimenti pre-registrati (di viaggio avanti/indietro, panoramica, gru, ecc), permettendo loro di modificare la velocità prima o durante il volo.

Batteria ad alta densità: Garzie alla nuova batteria ai polimeri di litio ad alta densità, disponibile come accessorio opzionale, Parrot AR.Drone 2.0 può volare non-stop
per 18 minuti!

Rescue Mode :A causa di errori di pilotaggio o di maltempo, Parrot AR.Drone 2.0 può rimanere bloccato su un albero o altri ostacoli. Per recuperare Parrot AR.Drone 2.0, i piloti hanno ora la possibilità di scegliere tra due movimenti dell’elica (oscillazione random o over balance) dal dispositivo di pilotaggio.

Inoltre, con l’acquisizione nel 2012, della quota di maggioranza (57%) della società svizzera senseFly, Parrot ha fatto il proprio ingresso anche nel mondo dei droni professionali. Non solo Parrot AR.Drone quindi in mostra a Le Bourget, ma anche il drone professionale eBee di SenseFly, l’azienda svizzera membro del gruppo Parrot specializzata nello sviluppo, assemblaggio e commercializzazione di mini-droni e delle relative soluzioni software per applicazioni civili professionali (mappatura accurata di siti minerari, agricoli, foreste, etc) e i software di elaborazione per droni di Pix4D, l’azienda svizzera fornitrice leader di sistemi di elaborazione immagini, che permettono di analizzare e combinare migliaia di immagini aeree per creare mappe georeferenziate 2D e ricreare modelli 3D degli ambienti raffigurati.

eBee è un Drone ad ala fissa dal peso inferiore ai 700 grammi, dotato di una fotocamera ad alta definizione (16 MP) e di un sistema di pilotaggio automatico proprietariointegrato;
Ultra leggeri, con apertura alare inferiore al metro e un tempo di volo di circa 45 minuti, ogni mese  vengono prodotti e venduti più di 60 droni senseFly.
Per esempio, la mappatura della foresta di Tanoé e delle piantagioni di palma in Nouamou (50 km nel  territorio del Ghana) ha consentito alle persone di visualizzare l’estensione dei siti delle piantagionidella foresta rimanente. eBee ha inoltre permesso ai botanici di identificare le varietà di alberi presenti in questa foresta torbiera difficilmente accessibile.

ebee

Pix4D è il programma 3D di mappatura aerea digitaleCon un know-how riconosciuto nell’elaborazione di immagini aeree a bassa quota, Pix4D sviluppa avanzati algoritmi di
elaborazione delle immagini, che permettono di analizzare e  combinare migliaia di immagini aeree per creare mappe georeferenziate 2D e ricreare modelli 3D degli ambienti
raffigurati. Pix4D, che ha beneficiato di un investimento finanziario di Parrot Group, prosegue la sua attività di ricerca e sviluppo grazie alla collaborazione con partner industriali, nonché con EPFL (Scuola Politecnica federale di Losanna) nell’ambito di progetti di ricerca finanziati dal governo svizzero.

Tags :