Zoë, il robot della NASA a energia solare che nel 2020 cercherà la vita su Marte

ZOE

ZOE

Un nuovo robot a energia solare che nel 2020 sostituirà Curiosity nella ricerca di vita su Marte: si chiama Zoë e l’agenzia spaziale americana, la NASA, ha avviato i test su questo prototipo nel deserto cileno. Il nuovo rover è autonomo e alimentato dall’energia del sole, dotato di sensori a bordo come videocamere e un potente trapano per scavare sulla superficie del Pianeta Rosso.Sarà usato per scavare e analizzare campioni di terreno nel deserto di Atacama, in Cile, il più arido della Terra. Gli esperimenti sono portati avanti dalla Carnegie Mellon University e il SETI Intitute e il nuovo rover è progettato specificatamente per la ricerca dis egni di vita microbica, che secondo gli esperti potrebbe trovarsi sotto la superficie di Marte: “La prova diretta dell’esistenza della vita su Marte è riscontrrabile più facilmente al di sotto della superficie, oltre l’attuale portata di Curiosity”, ha dichiarato David Wettergreen, professore presso il Robotics Institute della Carnegie Mellon, “le probabilità di scoperte migliorano scavando in profondità”.
I ricercatori hanno quindi scelto il deserto di Atacama per le sue condizioni ambientali, simili a quelle del Pianeta Rosso. Controllato da remoto dai ricercatori negli Stati Uniti, Zoë ha iniziato il suo tour nel deserto il 17 giugno. A differenza dei test precendenti, questo si è concentrato sulla capacità di Zoë di raccogliere i campioni. “
I ricercatori hanno scelto il deserto di Atacama, perché le sue condizioni di asciutto imitano quelli osservati su Marte. Controllato da remoto con ricercatori negli Stati Uniti, Zoë ha iniziato il suo tour del deserto, il 17 giugno, e si concluderà test di Domenica. A differenza dei precedenti test sul campo, in cui ricercatori si sono concentrati sulla capacità autonome del robot, questo processo si è concentrata sulla capacità di Zoe per raccogliere e analizzare campioni. La ricerca di vita su Marte continua.

Tags :