Tile l’app che ritrova gli oggetti smarriti

tile

tile

Recuperare un oggetto irrimediabilmente perso grazie al proprio smartphone. Non un sogno, ma il prodotto di una nuova app super tecnologica: si chiama Tile e funziona con Bluetooth 4.0 su iPhone 4S, iPhone 5, iPad mini, iPad di terza e quarta generazione e iPod Touch di quinta generazione.

Tile ha una serie di tesserine che possono essere attaccate agli oggetti di cui più spesso si tende a dimenticare la posizione: dal mazzo di chiavi al portafoglio fino al collare del cane o alla bicicletta. L’applicazione è utile anche nel caso in cui si venga derubati: permette di impostare l’oggetto perduto come smarrito in modo che gli altri smartphone che hanno scaricato Tile possano localizzarlo e inviare automaticamente un segnale al proprietario. Nel corso degli ultimi mesi, in commercio sono stati rilasciati diversi apparecchi che permettono di ritrovare oggetti persi in casa e nei paraggi. Tile, a differenza di tutti gli altri, non usa il protocollo Bluetooth ma il Wi-Fi: si abilita un collegamento diretto tra Tile e iPhone con un raggio d’azione che va dai 15 ai 45 metri. Tra l’altro, se si acquistano vari Tile ognuno di essi farà da Hotspot, aumentando il campo d’azione per ritrovare oggetti anche a distanze superiori. In pratica, ogni Tile farà da ponte per ritrovare gli oggetti perduti. Il tutto sarà gestito tramite apposita app per iPhone. La batteria del Tile non può essere sostituita e ha una durata di un anno: superato questo periodo, l’accessorio va semplicemente buttato e bisognerà acquistarne uno nuovo. Ogni tesserina dura un anno e poi è necessario ordinarla di nuovo. Il prezzo di lancio dell’app è 18.95 dollari (quasi 15 euro).

Francesca Delaurenti

Tags :