Apple risolve il bug che permetteva l’hack dell’iPhone con caricabatterie di terze parti

apple risolve il bug dei caricabatterie di terze parti

apple risolve il bug dei caricabatterie di terze parti
Il bug che permetteva ai caricabatterie di terze parti di hackerare gli iPhone è stato finalmente risolto da Apple. Peccato che per potere sfruttare il fix bisognerà aspettare l'uscita ufficiale di OS 7. Apple sa dell'esistenza di questo bug fin dall'inizio dell'anno e una dimostrazione è stata fatta durante la Black Hat convention di mercoledì scorso.

Apple ha riferito all’agenzia di stampa Reuters che il fix è stato inserito nell’ultima beta di iOS 7, il che significa che se non volete installare la beta del nuovo sistema operativo sul vostro telefono, dovrete aspettare la release ufficiale in autunno.
Il bug permetteva ai malintenzionati di inserire virus sull’iPhone che ne permettevano il controllo da remoto oltre a consentire il furto dei dati personali.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :