i’m Watch diventa internazionale e sbarca in Turchia

imwatch_home

imwatch_home
Che sia stato un prodotto controverso, è fuor di dubbio. Lanciato in preordine all'inizio dello scorso anno, l'i'm Watc "il primo smartwatch, con il quale connettersi al web, un concentrato di design e tecnologie italiane", è stato oggetto di notevoli ritardi accompagnati da inspiegabili silenzi da parte dell'azienda. Chi aveva acquistato online il suo esemplare da 299 euro, ha dovuto penare non poco prima di essere informato del fatto che problemi tecnici avevano costretto il produttore a ritardare l'invio fino al 15 giugno 2012.

Adesso l’azienda guidata da Manuel Zanella e Massimiliano Bertolini fa sapere di avere siglato degli accordi internazionali per esportare il prodotto anche in altri paesi. A partire dalla Turchia dove è stata siglata una partnership cpn AKSOY BILISIM DIS TICARET A.S. per la distribuzione e con Turkcell per la connessione dati.

“Abbiamo lanciato i’m Watch in Italia proprio per far risaltare il Made in Italy del prodotto – ha dichiarato Manuel Zanella, ideatore di i’m Watch – ma i mercati internazionali ci stanno ugualmente premiando, grazie anche al crescente interesse verso le nuove tecnologie”. “La tecnologia e il design italiano saranno i punti di forza sui quali faremo leva per promuovere il marchio nel nostro Paese”, ha aggiunto il CEO di Turkcell Osman Aksoy.

Qualcuno tra voi ha acquistato e ricevuto un i’m Watch? Come lo giudicate? Usate i commenti o venite a trovarci sulla pagina Facebook per raccontarci la vostra esperienza.

[Fonte: i’m watch]

Tags :