Lunga conversazione ieri tra Luca Parmitano e il presidente Napolitano

napolitano

napolitano
"Penso sia davvero molto importante far conoscere il ruolo dell'Italia e dell'Agenzia Spaziale Italiana in queste missioni: forse avremmo più consapevolezza e orgoglio dell'importanza del nostro paese, più il senso di quello che siamo". Queste le parole del Presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano durante il collegamento avuto ieri pomeriggio dal Quirinale con l'astronauta italiano dell'ESA Luca Parmitano che si trova Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Il Capo dello Stato ha inoltre rivolto un sentito ringraziamento a tutto il personale dell’Agenzia Spaziale Italiana per “il lavoro che sta facendo per il nostro paese” in un momento così delicato della sua storia.

L’inflight-call è cominciata alle 16:40 ed è durata venti minuti. Si è aperta con i saluti di rito, seguiti da una serie di domande da parte del Presidente sulla attività a bordo della Stazione Spaziale.

Parmitano si è particolarmente soffermato su un piccolo strumento scientifico italiano dedicato allo studio dell’atmosfera, che comincerà ad utilizzare a partire da domani.

Luca Parmitano, l’astronauta italiano dell’ESA, alla sua prima esperienza sulla ISS, è partito con la qualifica di Ingegnere di Volo per la missione di lunga durata Expedition 36/37 il 29 maggio scorso e farà ritorno sulla Terra, secondo il programma, l’11 novembre prossimo.

Ha già all’attivo due passeggiate spaziali (la seconda è stata interrotta per un guasto lo scorso 16 luglio) e una gran mole di lavoro scientifico sui molteplici esperimenti a bordo della Stazione.

parmitano07_0

[Fonte: Agenzia Spaziale Italiana]

Tags :