Ecco come la Nasa assemblava le foto prima di Photoshop

ecco come la nasa assemblava le foto prima di photoshop

A prima vista, potreste pensare che l'immagine qui sopra è indicativa di un lavoro un po' raffazzonato e da un certo punto di vista potreste avere ragione. In realtà è un vero e proprio collage di foto scattate dalla Voyager I nel 1979.
Scattate dalla navicella mentre passava per la prima volta davanti alla luna di Giove, le immagini vennero assemblate a mano dai tecnici della Nasa che scoprirono così per la prima volta degli strani crateri, pianure morbide e gigantesche montagne che ricoprivano la superficie della luna. Inoltre dimostrarono che Io, la luna in questione, non era la terra gelida e desolata che gli scienziati credevano fosse, ma che vi era una intensa attività vulcanica.
Quindi, anche se l'immagine non corrisponde agli standard di oggi ed è stata assemblata a mano invece che con Photoshop, si è rivelata comunque importantissima nella nostra comprensione del sistema solare. Niente male, per una cose che sembra una ricerca delle elementari.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :