Alzheimer: gli activity tracker un nuovo alleato per la diagnosi

alzheimer

Il Morbo di Alzheimer, la forma più comune di demenza tra gli anziani, è una delle sfide globali della medicina contemporanea. Non esiste ancora una cura e le poche terapie attuali richiedono una diagnosi precoce per essere efficaci. Chi ci può aiutare ? Gli activy tracker.

Stiamo parlando di quei sensori come Nike FuelBand, Fitbit, Withings e altri ancora. Un team interdisciplinare di ricercatori tedeschi ha scoperto che questi dispositivi possono rilevare i cambiamenti nell'attività fisica associati alla malattia e contribuire a diagnosticarla in modo più efficiente rispetto ai metodi attuali .

I ricercatori hanno messo un accelerometro a tre assi – proprio come quelli inclusi in qualsiasi apparecchio di monitoraggio delle vostre attività fitness – sulle caviglie dei malati di Alzheimer e sulle persone sane che vivono accanto a loro .

Durante l’analisi compiuta in doppio cieco, il team è stato in grado di distinguere i malati nel 91% dei casi. Sono necessari ulteriori test prima che questo metodo possa essere applicato fuori dai laboratori, ma si può già pensare che potrebbe rivoluzionare il modo in cui la malattia viene diagnosticata.

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :