Come la Bibbia contribuisce a craccare le vostre password

libri di testo

La Bibbia non è solo il libro sacro che tutti conosciamo... Secondo un recente studio, è il miglior libro per individuare password su larga scala!

Ars Technica si interessata ai meccanismi di hack delle password. L'articolo spiega come i ricercatori in tema di sicurezza Kevin Young e John Dustin hanno utilizzato libri scaricati da Project Gutenberg per contribuire a creare un enorme database di parole e frasi .

Hanno creato un database con il contenuto della Bibbia, di molti altri libri e di Wikipedia . Successivamente, hanno testato questi riferimenti, nel tentativo di craccare 344.000 password comunicate dalla società Stratfor nel 2011.

Quasi immediatamente, un diluvio di password, spesso anche abbastanza tenaci, sono state rivelate. Tra queste: “Riuscirò mai vederti la faccia?”, “in principio era il Verbo”, “Dalla genesi”, “Datemi la libertà o datemi la morte”…

L’ articolo prosegue spiegando come la coppia di esperti abbia usato YouTube , Twitter e altre fonti ricche di dati per aggiungere profondità e complessità alle loro tecniche di infiltrazione .

I vostri account potrebbero quindi non essere così al sicuro, specialmente se siete appassionati di riferimenti biblici.

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :