L’ex CEO John Sculley corre in aiuto di Tim Cook

tim cook

I tempi sono duri per il CEO di Apple, Tim Cook. Da quando il manager è succeduto a Steve Jobs, è regolarmente vittima di critiche, sia internamente che da parte dei fan di Apple.

Fortunatamente, uno dei suoi predecessori, è corso in suo aiuto. Si tratta di John Sculley, che aveva preso in mano le redini di Apple dopo il licenziamento di Jobs nel 1985, che ha dimostrato la sua comprensione nei confronti di Tim Cook.

Mentre Nolan Bushnel, il fondatore di Atari ha accusato l’attuale CEO di “non essere Steve Jobs”, John Sculley gli ha risposto “non intende diventare Steve Jobs, solo una persona potrebbe esserlo, Steve stesso”. Poi ha continuato dicendo che Tim Cook “sta portando avanti lo sviluppo di Apple, mettendo davanti a tutto la qualità e il design dei prodotti”. Sculley ha minimizzato la perdita di quota di mercato che Apple sta sperimentando in questo periodo e si è espresso positivamente ribadendo che “Cook fa un ottimo lavoro” e che più generale Apple sta andando molto bene in questo momento.

Resta da vedere se Tim Cook si senta particolarmente confortato dall’uomo protagonista della non brillante parentesi di Apple in assenza di Steve Jobs.

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :