Il giudice dà ragione a Google: potrà continuare a scansionare libri

google

Quasi un decennio dopo l'inizio, la causa tra Google e Authors' Guild sul programma di scansione dei libri è finalmente giunta al termine. Questo vuol dire che Google potrà continuare a digitalizzare milioni di libri e distribuirli gratuitamente.
Proprio ieri il giudice Denny Chin di Manhattan ha dato a Google il via libera per continuare l'opera di scansione di 20 milioni di libri.

Ha definito lo sforzo di Mountain View “trasformativo” nel permettere alle persone un accesso più facile alla conoscenza, dando “una considerazione rispettosa” ai diritti d’autore. Secondo il giudice, “tutta la società trae beneficio” dal lavoro di Google.
La Authors’ Guild ha contestato per anni che il programma di scansione di libri viola il copyrightce porterebbe sempre meno persone a comprare libri.
Anche se Google offre solo frammenti dei libri nelle ricerche, gli editori sostengono che le persone potrebbero riuscire a mettere insieme interi volumi eseguendo più ricerche. Una teoria che il giudice ha ritenuto poco verosimile. Ora la Authors’ Guild ricorrerà in appello.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :