Il fumetto e i suoi eroi contro la violenza sulle donne

il fumetto contro la violenza sulle donne

Il prossimo 25 novembre, come ogni anno, si celebra "La giornata mondiale contro la violenza sulle donne" e quest'anno a schierarsi a fianco delle donne vittime di violenza e in favore della prevenzione, si schiera anche il mondo del fumetto con la "Comics Collection" con una serie di cartoline su Postcardcult, un progetto che in futuro coinvolgerà anche personaggi del mondo dello sport e dello spettacolo.
Sono tredici i soggetti, oltre alla cover, che vanno dai più importanti personaggi a Fumetti delle case editrici nazionali e non, ad immagini create ad hoc da parte di autori di riferimento, fino alle cover di alcune Graphic Novel tristemente in tema con la violenza di genere che colpisce le donne e che vede protagonisti uomini di tutte le etnie, religioni, provenienze geografiche e livello di istruzione.
Si può partecipare al progetto tramite il sito di crowdfounding tutto italiano Eppela. Il tutto avviene in due fasi: la prima, già partita dal 7 novembre e attiva per i successivi 30 giorni, è appunto il processo di crowdfunding che cercherà di raccogliere più fondi possibili e “premierà” i partecipanti in svariati modi. La seconda fase, invece, prevede una campagna di sensibilizzazione sociale attraverso la distribuzione delle cartoline in locali pubblici di Milano.

il fumetto contro la violenza sulle donne

Tra i personaggi dei fumetti si contano l’appena cinquantenne Eva Kant; Asso, alter ego di Roberto Recchioni, neo curatore di Dylan Dog; Lo stesso Dylan Dog; Julia, la criminologa di Bonelli; “A Panda Piace”, che arriverà presto nelle edicole; una delle creature di Milo Manara e due graphic novel sul tema come Inès di ReNoir e “Io so’ Carmela” di Becco Giallo. Ci saranno inoltre Il Corvo, in una posa già vista ma con autorizzazione diretta di James O’ Barr (grazie ad Edizioni BD), e la cruda ma efficace immagine di Alessandro ‘Ganassa’ Mazzetti, un vero pugno nello stomaco e, infine, colui che difende i più deboli, alias Long Wei di Diego Cajelli, con la protagonista de L’Insonne e con il testimonial (quasi) in carne ed ossa, un Francesco Facchinetti disegnato dalla fumettista Lola Airaghi.
Di seguito ecco le immagini della Comics Collection.

asso

Tags :