Marte, Curiosity scopre un lago compatibile con la vita

curiosity

Sta diventando sempre più plausibile la possibilità che Marte avesse in passato delle condizioni favorevoli alla nascita di una forma di vita, evidenziate ora da questa ultima scoperta del rover Curiosity della NASA.

Secondo gli ultimi rapporti della NASA, il robot si è imbattuto in un posto denominato cratere Gale. “Interessante” è quasi un eufemismo perché gli scienziati ritengono che una volta poteva essere un lago.

Per quanto oggi sia una conca asciutta, una volta, circa 3,6 miliardi di anni, doveva essere pieno d’acqua.
I ricercatori hanno trovato tutti gli elementiessenziali per la vita quali carbonio, idrogeno, ossigeno, azoto e zolfo.

La prova della possibilità della presenza di vita su Marte non è di per sé una novità. Per essere più precisi, già quest’anno Curiosità trovato tracce di minerali argillosi che non possono essersi formati se non in presenza di acqua.

Naturalmente, nessuno scienziato ha ancora trovato una qualche forma di vita intelligente. Piuttosto, si tratta di piccole creature invertebrate, ma è già un buon inizio.

Curiosity ha ancora molto da offrire.

Pronto già a nuove avventure l’astronauta italiano Luca Parmitano ha già dichiarato: “Adesso c’è un motivo ancora più grande per andare a mettere i piedi sulla sabbia rossa di Marte”.

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :