L’UE boccia il ricorso di Cisco contro l’acquisizione di Skype da parte di Microsoft

messenger si fonderà definitivamente con skype ad aprile

La Corte Generale Europea ha rifiutato il ricorso di Cisco che aveva denunciato Microsoft per l'acquisizione di Skype. Secondo Cisco, la mossa di Redmond creava un monopolio a discapito della libera concorrenza, ma i giudici europei non la pensano allo stesso modo.

“L’acquisizione di Skype da parte di Microsoft – scrivono i giudici – p compatibile con il mercato interno. La fusione non limita la competizione né nel mercato consumer delle video comunicazioni né il quello business”. Adesso Cisco può ricorrere alla Corte di Giustizia, nel caso intenda continuare la sua battaglia.
Ma come mai Cisco ha deciso di denunciare Microsoft?

Come fa notare The Verge, l’azienda costruisce molte forme di hardware per le videoconferenze, anche costose, mirate al mercato business e l’alternativa low cost di Microsoft potrebbe rappresentare una minaccia perché trasforma comuni PC con una webcam in dispositivi per le video conferenze. La differenza, e non è cosa da poco, è che Cisco ha un approccio “open” per permettere l’interoperabilità tra piattaforme diverse, anche rivali.

[Fonte: The Verge]

Tags :