Valkyrie, il robot supereroe della Nasa che potrebbe salvarci la vita

valkyrie, il robot supereroe della Nasa

Valkyrie è un nome ricorrente nelle notizie che giungono in questi giorni dalla Nasa. Se ieri si riferiva al posto più freddo della Terra (-93 gradi Celsius) adesso lo stesso nome identifica un prototipo di robot a cui l'agenzia spaziale statunitense sta lavorando presso il Johnson Space Center. L'umanoide è alto 180 cm, pesa 124 chili circa ed pè stato costruito per intervenire in caso di disastri.

Le braccia sono intercambiabili e le gambe sono progettate per camminare anche su piani dissestati. E’ equipaggiato di fotocamere sulla testa, sul corpo, sugli avambracci, le ginocchia e sui piedi, per non parlare delle unità LIDAR e sonar. Anche se adesso opera telecomandato, l’obiettivo finale è di renderlo più autonomo possibile.

Valkyrie è alimentato completamente a batterie e può andare in giro senza essere collegato a nulla. Significa che potrebbe camminare anche in mezzo alle rovine di un terremoto in cerca dei sopravvissuti.
Con tutte le funzioni e le capacità che ha, è difficile credere che Valkyrie sia in lavorazione da solo un anno.

I tecnici che lo hanno realizzato, hanno lavorato senza sosta per realizzare quello che il team leader del centro Nicolaus Radford ha definito “il robot supereroe”. E’ ancora presto per vederlo davvero in azione mentre soccorre le vittime di qualche disastro, intanto ci possiamo accontentare del video dimostrativo. Eccolo:

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :