L’NSA costruisce un computer quantico per craccare i sistemi di criptazione

nsa

Non sorprenderà nessuno sapere che l'NSA sta spendendo circa 80 milioni di dollari per realizzare "un computer quantico criptologicamente utile". Così riporta il Washington Post che ha pubblicato i dettagli del programma il cui nome in codice è "Penetrating Hard Targets". Indovinate chi è la fonte? Edward Snowden, naturalmente.

Un computer quantico è una sorta di Santo Graal dell’innovazione tecnologica e gli scienziati ci lavorano da molto tempo ormai. Mentre i normali computer usano sistemi digitali per processare le informazioni, i computer quantici usano bit quantici o qubit, opposti ai bit (intesi come 1 e 0). I qubit possono rappresentare 1, 0 o tutto quello che c’è in mezzo, il che dà al computer una potenza di calcolo esponenzialmente maggiore. Una tecnologia particolarmente utile quando si devono risolvere problemi molto difficili come craccare sofisticati sistemi di criptazione.

Il problema è che i migliori scienziati del mondo non sono ancor riusciti a trovare il modo di realizzarlo e questo spiega perché l’NSA sta costruendo il suo computer quantico cercando di mantenere il più stretto riserbo e il massimo livello di segretezza. Il Washington Post rivela che i maggiori fisici del mondo sostengono che proprio l’NSA potrebbe in realtà venirne a capo. Del resto, stiamo parlando dell’agenzia in grado di spiare 50.000 reti in giro per il mondo, vi stupirebbe se riuscisse a costruire un computer quantico?

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :