Cartolina bloccata dalla Stasi nel 1969, arriva a destinazione adesso

cartolina bloccata dalla stasi nel 1969, arriva a destinazione oggi

Nel 1969 Günter Zettl aveva 18 anni ed era uno studente di Waren an der Müritz, una cittadina dell'allora Germania dell'Est. Günter amava ascoltare le stazioni radio dell'occidente, rigorosamente proibite dal regime comunista. Un giorno lo studente decide di partecipare ad un concorso musicale mandando una cartolina. Sfortunatamente, però, la sua missiva viene intercettata dai servizi segreti tedeschi.

Non che la cartolina contenesse niente di sovversivo o espressamente politico: c’era scritto solo il nome di un brano e della band che lo cantava, The Creation, la preferita del ragazzo, a quei tempi. Ma questo non importava per la Stasi che riteneva qualsiasi forma di comunicazione tra Est e Ovest una minaccia per il regime. La cartolina viene, quindi, fermata e archiviata.
Zettle lascia lascia la Germania dell’Est nel 1983 per andare a vivere dall’altra parte del muro. Nel 2010 si trasferisce in Spagna definitivamente. Dopo la caduta del muro, però, decide di dare un’occhiata agli archivi della Stasi che, crollato il regime, sono ormai pubblici. E, sorpresa, la sua cartolina è ancora lì.
Che fare? Logico: mandarla alla stazione radio a cui sarebbe dovuta arrivare nel 1969, allegando un racconto di quanto accaduto. Certo, è tardi per il concorso, ma la sua storia è lì a raccontare, per l’ennesima volta, la stupidità e l’assurdità dei regimi totalitari, di qualsiasi tipo, in qualsiasi parte del mondo.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :