Presto potremo ricaricare i gadget elettronici da una stanza all’altra

ricaricare

La ricarica senza fili è già realtà. Ma al momento, dobbiamo ancora posizionare l'apparecchio in una zona estremamente ridotta e a contatto con il materiale conduttore. L'ideale, naturalmente, sarebbe poter ricaricare liberamente nell'ambito di un'area molto più grande che non viene bloccata dai mobili o da un muro. Mediatek potrebbe essere la soluzione.

Il nuovo caricabatterie tascabile proposto da Intel offre un’idea interessante: uno zainetto dove gettare alla rinfusa tutti i nostri nostri smartphone e altri piccoli gadget elettronici – occhiali, lettori ebook ecc. – per farli ricaricare. E se potessimo immaginare un’intera stanza in grado di effettuare la ricarica? O una casa?

Senza andare così lontano, lo specialista taiwanese in semiconduttori Mediatek, ha sviluppato una tecnologia di Inductive and Resonance Wireless Charging (ricarica wireless a induzione e risonanza). Come suggerisce il nome, unisce sapientemente la ricarica a induzione e risonanza, entrambe spinte ai loro limiti. Con essa, è possibile caricare più dispositivi contemporaneamente – anche se hanno esigenze diverse – e distanze relativamente grandi. Ciliegina sulla torta, la carica avviene anche in presenza di una barriera materiale.

Pazienza, pazienza! La ricarica senza fili è ancora ai suoi albori. Chi lo sa, magari presto non dovremo più preoccuparci di dover ricaricare i nostri giocattoli!

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :