Luta, il videocitofono che si sente un tablet (e anche uno specchio)

luta di avidsen, il videocitofono che si sente un tablet

E chi l'avrebbe mai detto che un videocitofono può trasformarsi in elemento d'arredo? L'idea è di Avidsen, azienda francese con una sede in Italia, che ha appena presentato Luta, il nuovo videocitofono a colori ultrapiatto (spessore inferiore a 1 cm) e vivavoce che, in modalità stand by, si trasforma in un elegante specchio di design.

Più che un videocitofono in senso classico, è quasi il caso di parlare di un tablet con videocitofono. Monitor a colori da 7 pollici, microfono, altoparlante, 16 suonerie a disposizione, si collega ad una unità esterna in alluminio equipaggiata con LED infrarossi per permettere una visione nitida anche di notte e in condizioni di scarsa luminosità.
Il montaggio sembra essere molto semplice perché sfrutta la tecnologia 2 fili il che consente di sostituire il vecchio campanello con Luta senza troppi interventi tecnici. Naturalmente, oltre che per rispondere al citofono, è possibile usare Luta per comandare dal monitor l’apertura di un cancelletto o portone e di un cancello o garage, collegando una serratura elettrica o una motorizzazione per cancelli.

Il monitor da montare in casa, poi, ha un frontale in mirror design e i tasti e lo schermo restano invisibili fino a quando il videocitofono è in standby. E’ qui che entra in ballo il fattore design. Una volta in funzione, però, permette di ricevere le chiamate dall’esterno, di vedere chi sta bussando alla vostra porta e di comunicare con loro. Il videocitofono Luta è disponibile sul sito del produttore, oltre che nei negozi specializzati in elettronica di consumo, di bricolage e fai da te. Pensate che abbia un costo proibitivo? Il prezzo al pubblico è pari a 199 euro.

[Fonte: Avidsen]

Tags :