In Giappone è possibile vestirsi da Chun Li nella foto della patente

chun li

Sembra che in Giappone, la legge relativa alle foto formato tessera da applicare sui documenti ufficiali sia decisamente più tollerante che in Italia. Come spiegare altrimenti questo documento rilasciato a una donna che nella fotografia appare vestita di tutto punto come Chun Li di Street Fighter?

In realtà, non c’è molto da sorprendersi nel vedere che una patente del genere sia stata convalidata. Secondo i nostri colleghi del sito Kotaku è infatti possibile utilizzare dei costumi nelle foto per i documenti ufficiali.

Sembra che le autorità giapponesi generalmente non abbiano nulla da eccepire in proposito purché la persona in questione non indossi un cappello.

Angela, la persona vestita da Chun-Li, ha però raccontato al sito File Tantei di avere temuto che la polizia potesse chiederle di rimuovere gli ornamenti che aveva tra i capelli prima di scattare la foto. Ma ciò non è avvenuto.

E sì, se ve lo state chiedendo, in Giappone è proprio la polizia ad avere la responsabilità di scattare la fotografia da apporre sulla licenza di guida.

Provate a immaginare la scena!

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :