Giovane spagnola condannata per incitamento al terrorismo via Twitter

twitter

Non lo ripeteremo mai abbastanza, bisogna essere prudenti con i messaggi che si pubblicano su Twitter. Le conseguenze possono essere serie, come questa giovane spagnola condannata per terrorismo.

Alba González Camacho ha 21 anni. Sul suo account Twitter si lascia a andare qualche battuta sarcastica nei confronti dell’establishment del suo paese come molti utenti del social network, del resto. Alba però va oltre, pubblicando messaggi piuttosto espliciti del tipo “Giuro che mi tatuo il viso di quello che tira una pallottola a [Mariano] Rajoy [Primo Ministro spagnolo, ndr]”. In un altro messaggio ha dato del nazista al ministro della Giustizia, Alberto Ruiz-Gallardón, in un altro ancora ha inneggiato al Grapo, un piccolo gruppo terrosa che ha ucciso più di 80 persone in Spagna negli anni 1970-1980.

Secondo il giudice incaricato del caso, i messaggi di Alba González Camacho hanno un contenuto ideologico estremamente radicale e violento. Essendo incensurata, è stata condannata a un anno di carcere, che non sconterà grazie al patteggiamento. Se questo tipo di notizie è una novità per la Spagna, nel resto del mondo si contano ormai molti casi analoghi.

La stessa ha dichiarato: “non avrei mai immaginato che potesse accadermi una cosa del genere, c’è tanta spazzatura su Internet e molti stanno peggio di me”.

Il complesso passato politico della Spagna avrà certamente influito su questa condanna che molti trovano esagerata. In ogni caso, questa storia è un monito in più per ricordarsi di pensare a meno due volte prima di cliccare su “pubblica”.

Tags :