Dalla Slovacchia una plastica resistente che si decompone in pochi giorni

come da un sacchetto di plastica possono nascere dei nanotubi di carbonio

Secondo quanto pubblicato dal quotidiano slovacco Hospodarske Noviny, alcuni scienziati avrebbero scoperto una nuova tecnologia che permette di realizzare sacchetti di plastica che si decompongono nel giro di pochi giorni senza lasciare alcun tipo di residuo.

I ricercatori dell’Università Tecnica Slovacca (STU) di Bratislava hanno messo a punto questo materiale plastico solo ed esclusivamente ricavandolo da materie prime di origine organica come il siero del latte, la canna da zucchero e il mais e che per questo si può eliminare facilmente semplicemente con il compostaggio.
Sempre secondo la stampa slovacca, i ricercatori avrebbero già presentato la richiesta di riconoscimento del brevetto e avrebbero anche già preso accordi con alcuni porduttori di sacchetti e involucri di plastica per lanciare il nuovo materiale sul mercato prima possibile.

[Fonte: Sportello dei diritti]

Tags :