Addio a Flappy Birds: lo sviluppatore lo toglie dagli app store

flappy birds

Come aveva promesso qualche giorno fa, lo sviluppatore dell'app Flappy Birds ha deciso di eliminare il suo gioco dall'App Store di Apple e dal Play Store di Google. Restano disponibili i kockoff come Clumsy Bird e Happy Poo Flap, oltre che i crampi ai pollici causati dalle convulse ore di gioco che gli utenti hanno vissuto in queste settimane.

Ad accorgersi per primo di quello che stava succedendo è stato MacRumors che ha notato che, anche se la rimozione è ancora in corso, l’app non compare più nei risultati delle ricerche sia nell’App Store che sul Play Store anche se su quest’ultimo risulta ancora tra le cinque app gratuite più scaricate.
Non sono chiare le ragioni che hanno portato lo sviluppatore a questa decisione. In un messaggio su Twitter, Nguyen ha dichiarato: “Posso considerare Flappy Birds un successo mio, ma ha rovinato la mia semplice vita, quindi ora lo odio”. E alla domanda se odiasse il successo dell’app (parliamo di 50.000 dollari al giorno), ha risposto: “Non è per loro, ma è il modo in cui la gente la usa. Ne stanno abusando”.

E chissà, forse era solo questione di tempo prima che quel giochino così simile a Super mario attirasse l’attenzione di Nintendo e dei suoi avvocati.
Naturalmente, il fatto che sia sparita dagli store non significa che sia scomparsa del tutto. Se l’avete già scaricata sui vostri dispositivi, infatti, potete continuare a giocare finché non decidete di rimuovere l’app. Ma davvero fareste questo torto al suo sviluppatore?

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :