Al MWC Asus presenta i nuovi ZenFone, i FonePad e il PadFone

asus zenfone 4 al MWC 2014

Al MWC 2014 in corso a Barcellona, ASUS ha presentato il Fonepad 7 LTE e Fonepad 7. Ma non sono mancati i nuovi nati nella famiglia ZenFone, oltre al PadFone mini, con interfaccia ZenUI.
Il Fonepad 7 LTE è un phablet da 7 pollici con connettività LTE integrata e funzionalità di telefono. I due altoparlanti frontali e la tecnologia SonicMaster ne fanno un dispositivo particolarmente attento alla qualità audio e sono integrati perfettamente con il display HD IPS.

Il processore è un Intel Atom Z2560 a 1,6 GHz con tecnologia Hyper-Threading. L’altra versione dello stesso dispositivo, ha il supporto per la connettività 3G, display HD IPS e un processore Intel Atom Z2520 a 1,2 GHz.

asus zenfone 5 al MWC 2014

ASUS ZenFone, invece, è disponibile in tre versioni con schermi da 4, 5 e 6 pollici ed altrettanti colori. Tutti i modelli ZenFone integrano vetri Corning Gorilla Glass 3.
ASUS ZenFone 4, il più compatto della gamma, dispone di un display da 4 pollici e di processore Intel Atom e supporta l’uso di schede micro SD fino a 64 GB. Lo ZenFone 4 è personalizzabile con facilità cambiando le cover posteriori sostituibili nei colori nero, bianco, rosso, blu e giallo. ASUS ZenFone 5, invece, ha un ampio display IPS HD da 5 pollici ultrasensibile che si può utilizzare anche indossando i guanti nelle fredde giornate invernali. Ha uno spessore minimo di soli 5,5 mm ed è disponibile nei colori nero, bianco, rosso, champagne e porpora. ASUS ZenFone 6, infine, disponibile nei colori nero, bianco, rosso e champagne, offre un display HD IPS da 6 pollici, integrato dalla tecnologia audio SonicMaster, mentre la fotocamera è da 13 megapixel abbinata alla tecnologia PixelMaster.

asus zenfone 6 al MWC 2014

Tutti i prodotti ASUS ZenFone sono dotati di tecnologia PixelMaster che, stando a quanto dichiara l’azienda, garantisce una resa fotografica migliorata. Lo ZenFone 5 e lo ZenFone 6 dispongono inoltre di una funzionalità PixelMaster chiamata “Low-light Mode” (Scarsa condizione di luce), che migliora il risultato fotografico ambienti poco illuminati. Combinando i pixel adiacenti, la fotocamera aumenta la sensibilità alla luce fino al 400% e il contrasto fino al 200%, permettendo di ottenere foto chiare e luminose anche in condizioni di poca luce anche senza l’uso del flash, assicura ASUS al MWC.

ASUS PadFone mini, invece, come si sa, è un dispositivo che combina la compattezza di uno smartphone da 4 pollici che si inserisce nel tablet dedicato da 7 pollici HD per garantire una visualizzazione più ampia, perfetto per giochi e visualizzazione di pagine web. Inoltre, la batteria dello smartphone si ricarica quando quest’ultimo è inserito nel tablet raddoppiandone l’autonomia. Dal punto di vista delle specifiche tecnica, il PadFone mini integra un processore Intel Atom Z2560 con tecnologia Intel Hyper-Threading, 8 GB di spazio di archiviazione interno e fino a 64 GB di spazio in schede micro SD.

asus padfone mini al MWC 2014

Per quanto riguarda la nuova interfaccia utente, ZenUI, sarà inizialmente disponibile su ZenFone e PadFone mini. Oltre un nuovo design progettato per essere semplice, la nuova interfaccia è caratterizzata da nuove icone, temi con colorazioni vivaci, nuove suonerie e suoni di notifica e un layout “ordinato che consente di presentare le informazioni con grande chiarezza”.

ZenUI include due funzionalità: “What’s Next” e “Do It Later”. La prima visualizza tutte le informazioni al momento più importanti e utili per l’utente (come appuntamenti, nuovi messaggi e chiamate perse da contatti VIP, condizioni meteo del luogo di destinazione e altro) nella parte centrale della schermata di blocco, nella schermata principale e nell’area di notifica.
La seconda, “Do It Later”, permette di concentrarsi sull’attività in corso anche se arriva una telefonata. Se si sta scrivendo un’email e riceve una telefonata, il semplice tocco di un tasto permette di creare un promemoria automatico che gli ricorderà di richiamare quella persona. L’utente può inoltre salvare gli elementi più interessanti ed esaminarli più tardi. Ogni promemoria o elemento salvato viene raccolto nell’app separata “Do It Later” e include una scorciatoia che consente di compiere l’azione, per esempio chiamare un contatto o visualizzare una pagina web.

[Fonte: Asus]

Tags :