Google vuole vendere il suo smartphone Ara modulare a 50 dollari

Lo smartphone modulare di Google

Google sta prendendo la sua piattaforma modulare Ara parecchio sul serio e in un'intervista rilasciata al Time ha svelato che punta a vendere la versione base del telefono a soli 50 dollari (41 euro circa).
Il Time ha dato un'occhiata molto da vicino allo smartphone modulare di Google ed ha scoperto alcuni dettagli molto interessanti.

Il lavoro sul concept, che nasce dai team R&D di Phoneblocks e Motorola, rimane a Google perché Big G ha tenuto per sé il gruppo “Advanced Technology and Projects” quando ha venduto Moto a Lenovo.
Sembra che Google abbia piani molto ambiziosi per questo progetto. Il Time spiega che in realtà l’idea è di creare un “grayphone”: un esoscheletro personalizzabile che si presenti con poco più di uno schermo, una struttura e il modulo wi-fi. I dispositivi dovrebbero costare solo 50 dollari e saranno “progettati per essere venduti nei minimarket”. A quel punto, gli utenti potranno personalizzare il proprio dispositivo come meglio credono.

Un’app integrata permetterà agli utenti di mettere a punto alcuni elementi del design e Paul Eremenko di Google ha dichiarato al settimanale che gli utenti potranno rivolgersi a speciali chioschi per aggiornare le componenti fisiche dell’Ara. Questi chioschi saranno progettati per entrare nei container commerciali e spediti in tutto il mondo e conterranno parti e strumenti che permettano a chi vuole di intervenire sul proprio smartphone.

Eremenko dice che c’è molta strada da fare prima che Google arrivi ad un prezzo di 50 dollari e non è chiaro se ci sia davvero o no una grossa richiesta per telefoni come l’Ara. Ma il Time riporta che Emerenko vuole che il progetto sia “grande non remunerativo”, quindi, forse, la richiesta reale conta poco.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :