Perde 80.000 dollari per colpa di un post su Facebook della figlia

facebook

Una ragazza ha fatto perdere a suo padre la bella cifra di 80.000 dollari per aver pubblicato su Facebook un post inopportuno.

La BBC riferisce che una giovane di nome Dana Snay ha fatto perdere l’opportunità di guadagnare 80.000 dollari a suo padre, che aveva siglato un accordo di riservatezza con il suo ex datore di lavoro per una causa di discriminazione in relazione all’età.

In breve, l’azienda per cui aveva lavorato il padre (Gulliver Preparatory School) aveva proposto di risarcirlo con 80 mila dollari se avesse ritirato l’accusa … e mantenuto segreto l’accordo. La seconda parte del contratto non è stato rispettato dalla figlia, che non ha avuto niente di meglio da fare che mettere la società alla berlina scrivendo su Facebook:

“Gulliver ci pagherà le vacanze in Europa questa estate. SUCK IT!”

Con i 1.200 amici di Facebook della ragazza tra cui molti ex studenti della scuola in questione, non c’è voluto molto perchè la cosa si venisse a sapere. Molto rapidamente, il giudice ascoltato il caso ha confermato che il padre non aveva rispettato i termini del contratto con il suo ex datore di lavoro.

Ed è così che questa la famiglia perse i suoi 80.000 dolari. Qualcosa ci dice che le vacanze sono state annullate…

Tags :