Un nuovo test prevede l’insorgere dell’Alzheimer con 3 anni di anticipo

Nuovo test per la diagnosi preventiva dell'Alzheimer

Una nuova analisi del sangue, sviluppata dagli scienziati dell'Università Georgetown di Washington DC, è in grado di predire l'arrivo del morbo di Alzheimer nei tre anni successivi con il 96 per cento di certezza e l'idea è quello di allungare i tempi di previsione a dieci anni.
I ricercatori riferiscono del nuovo test su nature Medicine spiegando che identifica 10 fattori chimici nel sangue che sono associati alla malattia.

Mentre i test che si eseguono attualmente diagnosticano la malattia già in corso, questo è il primo in grado di prevederla.
L’analisi è stata sviluppata usando un gruppo di 525 persone dai 70 anni in su che inizialmente non presentavano segni della malattia neurologica in questione. I pazienti sono stati sottoposti a test cognitivi per cinque anni e contemporaneamente ad analisi del sangue. Durante i cinque anni della ricerca, in 28 hanno sviluppato il morbo di Alzheimer, abbastanza per individuare i 10 fattori chimici che indicano la presenza della malattia.

In test successivi, la presenza di questi fattori nei campioni di sangue è stata usata per predire l’insorgere della malattia entro i tre anni successivi con il 96 per cento di certezza. Il passo successivo è rendere il test ancora più sensibile e i ricercatori sperano di poterlo usare per prevedere l’insorgere del morbo con 10 o 20 anni di anticipo. La domanda vera è: vorreste davvero saperlo?

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :