Snowden : « abbiamo più da temere dai governi che a Google»

snowden, l'uomo che fa tremare l'NSA

Edward Snowden, l'uomo all'origine dello scandalo NSA/PRIM, ha di recente rilasciato un'intervista in occasione dell'SXSW. E ne ha approfittato per spezzare una lancia nei confronti di Google e per rimettere sotto accusa le tendenze un po' troppo curiose dei governi.

Snowden non c’è andato leggero. Rispondendo alle domande poste dall’ACLU durante la conferenza SXSW (che ha luogo tutti gli anni a Austin, in Texas) ha affermato « i governi hanno la possibilità di privarvi dei vostri diritti».

E scendendo di più nello specifico:

Le società vi possono sorvegliare per vendervi dei prodotti, rivendere le vostre informazioni ad altre aziende e per quanto questo sia sgradevole potete sempre ricorrere alle vie legale. [I governi] hanno poteri politici, militari, d’intelligence. Possono letteralmente uccidervi.

La frase è abbastanza grave con un vago sapore complottista da 1984, V per Vendetta. Eppure, lo sappiamo bene, non è senza fondamento.

Bisogna quindi aver paura dei metodi di spionaggio dei governi, delle operazioni di raccolta di dati condotte in segreto? La questiona merita di sicuro un ampio dibattito secondo Snowden «i dati non dovrebbbero mai essere raccolti senza l’avallo e il consenso della gente».

Dovrebbe essere un principio fondamentale e, invece. di questi tempi, sono i whistleblower a doverlo ribadire.

[Fonte: Gizmodo.fr]

Tags :