I video game? Uno sport come il football per un’università sudcoreana

gamers

Questa è la giusta rivincita per tutti quelli che si sono sentiti dire per anno "esci e fatti una vita, invece di stare sempre davanti a quei video game!". L'Università di Chung-Ang, in Corea del Sud ha deciso di considerare gli appassionati di video game alla stessa stregua degli atleti tradizionali e si tratta di una delle più prestigiose università del paese. Insomma, i videogiochi come il football.

arcade_games_china_confiscated

Certo gli sportivi puri storceranno il naso, ma non dimentichiamo che la Corea del Sud ha una nutrita comunità di gamer, molto più popolare di quanto non lo sia altrove. I tornei di video giochi sono appuntamenti frequentatissimi e veri e propri show, laggiù, spesso trasmessi in TV con la stessa importanza che per noi hanno, ad esempio, le gare di ciclismo.
Adesso che i gamer sono considerati “atleti” al pari degli altri, il prossimo passo che ci aspettiamo è la costruzione di uno stadio dedicato ai videogiochi.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :